Corsi RSPP Professionali

L’articolo 32 del DLgs 81 definisce i requisiti del responsabile del servizio di prevenzione e protezione aziendale.I Corsi RSPP Professionali riguardano tutti i moduli (A,B e C) e tutti i gruppi Ateco. La figura dell’RSPP viene designata dal datore di lavoro che secondo quanto previsto dall’art.17 comma 1, lettera b, D.Lgs 81/08 non può delegare tale obbligo.

Corsi RSPP Professionali

A CHI SONO RIVOLTI I CORSI RSPP PROFESSIONALI

I lavoratori che devono rivestire l’incarico di Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione aziendale e ai Liberi Professionisti che intendono rivestire l’incarico di Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione aziendale esterno.

NORMATIVA

Conferenza Stato-Regioni del 26 gennaio 2006, D.Lgs. n.81/2008.

SANZIONI

In caso di inadempienza sono previsti l’arresto da 3 e 6 mesi oppure l’ammenda tra 2500€ e 6400€.

OBBIETTIVI DEI CORSI RSPP PROFESSIONALI

I Corsi RSPP Professionali hanno l’obbiettivo principale di offrire tutti gli strumenti per rivestire l’incarico di Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione aziendale.
Acquisire elementi di conoscenza relativi alla normativa generale e specifica in tema di igiene e sicurezza del lavoro, ai criteri e agli strumenti per la ricerca di leggi e norme tecniche riferite a problemi specifici.
Acquisire elementi di conoscenza relativi ai vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, ai loro compiti, alle loro responsabilità e alle funzioni svolte dai vari Enti preposti alla tutela della salute dei lavoratori.
Acquisire elementi di conoscenza in particolar modo per gli aspetti normativi, relativi ai rischi e ai danni da lavoro, alle misure di prevenzione per eliminarli o ridurli, ai criteri metodologici per la valutazione dei rischi, ai contenuti del documento di valutazione dei rischi, alla gestione delle emergenze.
Acquisire elementi di conoscenza relativi alle modalità con cui organizzare e gestire un Sistema di Prevenzione aziendale.

PROGRAMMA DEI CORSI RSPP PROFESSIONALI

Modulo A
Il sistema legislativo: D. Lgs. 81/2008 e modifiche (D. Lgs. 106/09)

  • Disposizioni generali
  • Principali definizioni: datore di lavoro, dirigente, preposto, lavoratore
  • Gestione della prevenzione nei luoghi di lavoro
  • Misure di tutela e obblighi
  • Il servizio di prevenzione e protezione
  • Consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori
  • Criteri e strumenti per la valutazione dei rischi
  • Concetti di pericolo, rischio, danno, prevenzione
  • Le fonti documentali: registro infortuni, strumenti e materiale informativo disponibile
  • La valutazione dei rischi: criteri, metodi e strumenti
  • Elaborazione di una procedura per realizzare il documento di valutazione dei rischi
  • Contenuti e specificità
  • Individuazione e quantificazione dei rischi, misure di prevenzione adottate o da adottare
  • Programmazione delle misure ritenute opportune a migliorare i livelli di sicurezza
  • I soggetti del Sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/2008: compiti, obblighi, resposnabilità civili e penali
  • Il concetto di delega e le funzioni non delegabili
  • Gli addetti alla prevenzione incendi, evacuazione dei lavoratori e pronto soccorso
  • Appalti, lavoro autonomo e sicurezza – art. 26, D.Lgs. 81/08

Il Sistema Pubblico della prevenzione: il ruolo delle ASL

  • Vigilanza e controllo
  • Il nuovo ruolo dell’organo di controllo: l’informazione, la consulenza e l’assistenza prevista dall’art. 10 del D.Lgs. 81/2008
  • Ruolo e compiti degli altri organi di vigilanza
  • La valutazione di alcuni rischi specifici in relazione alla relativa normativa di sicurezza

Le verifiche periodiche obbligatorie di apparecchi e impianti

La valutazione di alcuni rischi specifici in relazione alla relativa normativa di igiene del lavoro

  • Principali malattie professionali
  • La tutela della salute nel lavoro di ufficio (rischio videoterminali)
  • Rischio da agenti chimici
  • Rischio da agenti cancerogeni e mutageni
  • Rischio da agenti biologici
  • Rischio da movimentazione manuale dei carichi
  • Il protocollo di sorveglianza sanitaria
  • Gli infortuni, le malattie professionali, le statistiche e il registro degli infortuni

Tenuta dei registri di esposizione dei lavoratori alle diverse tipologie di rischio che li richiedono

Le ricadute applicative e organizzative della valutazione del rischio

  • Il piano e la gestione del pronto soccorso (necessità e finalità del pronto soccorso)
  • La sorveglianza sanitaria (definizione della necessità della sorveglianza sanitaria,
    specifiche tutele per le lavoratrici madri, minori, invalidi, visite mediche e giudizi di
    idoneità, ricorsi)
  • La valutazione di alcuni rischi specifici in relazione alla relativa normativa di igiene del lavoro
  • Il Sistema Pubblico della prevenzione: il ruolo delle ASL
  • Il sistema sanzionatorio (il sistema delle prescrizioni e delle sanzioni)

Le ricadute applicative e organizzative della valutazione del rischio

  • I Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) criteri di scelta e di utilizzo
  • La informazione, la formazione e l’addestramento dei lavoratori (nuovi assunti, RSPP, RLS, addetti alle emergenze, ripetizione periodica)

I documenti per la sicurezza e l’igiene del lavoro

  • La gestione documentale (D.Lgs.81/2008, Luoghi di lavoro, Impianti, macchine, attrezzature, ecc.)

NOTE

Il programma dei Corsi RSPP Professionali sopra indicato si riferisce esclusivamente al modulo A, per quanto riguarda i moduli B i programmi sono definiti in base al gruppo ateco e alle classificazioni date ai Moduli B secondo la normativa vigente.
Richiedici informazioni e i programmi dei Moduli B e C a info@arietelavoroesicurezza.it o al 06/45491902

DURATA DEI CORSI RSPP PROFESSIONALI

Modulo A      28 ore

 

Modulo B1    36 ore  Agricoltura

Modulo B2    36 ore  Pesca

Modulo B3    60 ore  Cantieri, Cave, Estrazione Minerarie

Modulo B4    48 ore  Manufatturiero 

Modulo B5    68 ore  Chimico, Farmaceutico, Gomma e Plastica

Modulo B6    24 ore  Trasporto, Commercio, Magazzinaggio

Modulo B7    60 ore  Sanità e Servizi Sociali

Modulo B8    24 ore  Pubblica Amministrazione,Istruzione

Modulo B9    12 ore  Uffici, Banche, Associazioni, Ristorazione, Servizi alle imprese

Modulo C     24 ore

AGGIORNAMENTI PER I CORSI RSPP PROFESSIONALI

Gli aggiornamenti per i Corsi RSPP Professionali sono previsti per i Moduli B ogni 5 anni la durata dell’aggiornamento caria in base al tipo di Modulo B.


CONDIVIDI QUESTA PAGINA SU 

IN COLLABORAZIONE CON

Adifer Ebg Confimea Ugl